Un’esplorazione nei luoghi di costruzione della macchina della Varia caratterizzerà la Passeggiata Patrimoniale organizzata dal Club per l’Unesco di Palmi il prossimo 20 agosto presso il Mausoleo di Francesco Cilea.

Il Consiglio d’Europa, tramite l’Ufficio di Venezia – che è la sua rappresentanza in Italia- promuove diverse manifestazioni per implementare la Convenzione di Faro, adottata dagli Stati Europei nel 2011. Le visite guidate, diventando passeggiate patrimoniali, sono pensate quindi come promozione e diffusione della conoscenza dei beni culturali, e pratico strumento di diffusione di importanti principi. A Palmi la passeggiata è realizzata in collaborazione con la Federazione Italiana delle Associazioni e Club per l’Unesco – Ficlu e il Comitato Varia.

Le passeggiate si sviluppano attraverso una sequenza di incontri con testimoni lungo percorsi tematici durante i quali i cittadini riscoprono luoghi o feste tradizionali. Nel caso straordinario della Varia di Palmi ci saranno le testimonianze degli artigiani che realizzano la grande macchina a spalla, ideata da Giuseppe Militano nel 1900 e divenuta patrimonio immateriale umanità tutelata dall’Unesco nell’ambito della Rete delle Feste delle Grandi Macchine a Spalla. Si entrerà nelle atmosfere risalenti alla fase della prima costruzione e poi tramandate di generazione in generazione, per gli aspetti che riguardano la ricostruzione della Varia, con l’antica medesima arte.

L’intento del Consiglio d’Europa è quello di promuovere i beni culturali quali risorse per agevolare la risoluzione delle questioni sociali attraverso l’apprezzamento delle diversità, favorendo politiche di partecipazione democratica e salvaguardia dell’ambiente, qualità della vita e incentivando l’economia con maggiore sviluppo sostenibile ed occupazionale. 

Il patrimonio culturale della comunità è promosso non solo per il valore artistico – architettonico dei siti, degli antichi saperi e riti e per la loro portata storica, ma anche per il significato che hanno assunto nello svolgimento della vita quotidiana sociale. Ciò, nel caso della Varia è il concetto di accantonare le divisioni e tirare uniti verso un’unica direzione.